7 – Vi prego, solo 15 minuti di tregua…

7 – Vi prego, solo 15 minuti di tregua…

Alla fine degli anni ’70, malgrado la sua passione per l’insegnamento, il Professore fu costretto a lasciare Roma. La Sapienza era il miglior posto per svolgere la sua professione, ma al momento, di soldi se ne vedevano davvero pochi e in rapporto allo sforzo, anche...
6 – Incredibile quel Cestoni!

6 – Incredibile quel Cestoni!

Il bibliotecario chiamò il Professore per dirgli che forse aveva trovato qualcosa che poteva interessagli. Si trattava di un malloppo di un migliaio di pagine dattiloscritte e piene di segni di correzioni che lo stesso bibliotecario aveva trovato in un armadietto...
5 – Qualcosa deve venire fuori per forza.

5 – Qualcosa deve venire fuori per forza.

“Se avessi avuto solo questo da fare, avrei risolto la questione in poco tempo; ma dovevo studiare e poi ancora darmi da fare con il tirocinio, la pacchia era finita”. La fine della pacchia era proprio la carriera universitaria. Erano finiti i tempi dei guanti...
4 – Introvabile.

4 – Introvabile.

L’archivio bibliotecario e ancora a pezzi dopo la fine della Guerra. Il Professore non può fare altro che prendere i libri di testo su cui studia e seguire la bibliografia. Scopre che la prima traccia scientificamente accertata che parli dell’eziologia acarica della...
3 – Le lezioni non mi bastano.

3 – Le lezioni non mi bastano.

La Storia, quella vera, inizia qui, durante le lezioni di dermatologia del professor Monacelli, alla Sapienza. Il Professore, da specializzando, ha un incarico speciale: preparare i casi di scabbia per le lezioni. È li che rimane affascinato dalla miriade di...
2 – Ventisei, non pervenuto.

2 – Ventisei, non pervenuto.

Alla fine degli anni ’50 le cose erano un po’ differenti da adesso in ambito di istruzione. Funzionava che di soldi non te ne servivano per fare l’Università, c’era necessità di nuova classe dirigente in ogni ambito lavorativo; ma dovevi essere bravo, bravo da non...